Blog: http://nerononpercaso.ilcannocchiale.it

Fiamma tricolore pisa si scioglie

La Federazione pisana della Fiamma Tricolore si scioglie, in quanto la base militante, tra cui i ragazzi del Blocco Studentesco e la totalità degli iscritti, fuoriescono dal partito.L’espulsione dalla Fiamma Tricolore di Gianluca Iannone, capo carismatico delle Occupazioni Non Conformi e della comunità militante nazionale ad esse legata, è l’ultimo affronto della dirigenza nazionale di un partito destinato alla scomparsa, che ha dimostrato in più occasioni di ignorare ogni esigenza di rinnovamento e movimentismo, sfruttando il lavoro dei propri militanti, che avevano ridato visibilità e vitalità ad un contenitore ormai morente. Il segretario nazionale Luca Romagnoli ha infatti espulso Gianluca Iannone, perché quest’ultimo ha “osato”, insieme ad un folto gruppo di militanti, occupare la sede nazionale del partito per chiedere lo svolgimento del congresso nazionale, ormai posticipato troppe volte.

Da questo momento quindi, i gruppi militanti stanno uscendo o sono già usciti da Fiamma Tricolore per confluire in Casa Pound Italia, nuova associazione di promozione sociale presente in tutte le principali città italiane. La sua finalità sarà quella di recuperare il vero senso dell’azione politica, non più attraverso le speculazioni elettorali e burocratiche dei partiti, ma attraverso la forza del volontariato come mezzo per diffondere avanzate visioni sociali che liberino l’uomo dalla tirannia delle logiche di profitto. Pertanto il Blocco Studentesco continuerà le sue lotte nelle scuole a fianco di Casa Pound Italia.

Annunciamo dunque la nascita di Casa Pound Pisa e l’inizio di una nuova stagione politica per l’area non conforme nella nostra città.

Andrea Mion
Ex commissario federale Fiamma tricolore

Gabriel Villar
responsabile Blocco studentesco Pisa

Matteo Pacini
Responsabile settore droghe ms fiamma tricolore

Pubblicato il 29/5/2008 alle 14.25 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web