Blog: http://nerononpercaso.ilcannocchiale.it

Il calvario di Carlo Parlanti

Otto giorni di completo sciopero della fame. Aiutamolo a far riaprire il suo processo























Carlo Parlanti, cittadino Italiano nel carcere di Avenal, è in sciopero della fame da 8 giorni. Parlanti chiede il rispetto dei suoi diritti umani, ha bisogno di serie cure mediche, e chiede la riapertura del suo processo.

E’ dato il via ad una campagna internazionale per la giustizia nel suo caso, diverse le interrogazioni parlamentari, 17 Europarlamentari, di cui capolista l’europarlamentare Umberto Guidoni, firmatari di un appello che chiede chiarezza e il riconoscimento delle investigazioni che provano l’innocenza del Parlanti. Katia Anedda, presidente di “Prigionieri del Silenzio” organizzazione per il rispetto dei diritti umani, tra cui quello fondamentale negato al Parlanti di un giusto processo e la presunzione di non colpevolezza, arrivata dall’Italia, parlera’ nella conferenza

Katia Anedda e’ disponibile ad essere intervistata; Tel (661) 301 1861
email:
katia.anedda@prigionieridelsilenzio.itTorna in Italia Martedì 8 Aprile.

Per ulteriori informazioni visitare i siti

http://www.prigionieridelsilenzio.it
http://www.carloparlanti.it

Pubblicato il 8/4/2008 alle 10.52 nella rubrica Cronaca.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web