Blog: http://nerononpercaso.ilcannocchiale.it

Addio Marilina

Tu sei riuscita a fare ciò che molte donne ancora adesso sognano di fare... essere libera e coerente! 


















A Noi Camerata Marilina,

figlia del tempo della confusione, in una Federazione abbandonata da coloro che si apprestavano a lasciare la divisa della militanza per l'abito borghese del potere,
prendevi posto nell'occupazione e generosamente davi il Tuo contributo ideale e pratico, fatto di fantasia e fermezza ideologica.  I nostri manifesti scritti a mano sarebbero stati letti nell'Università di Lecce da
sempre rossa dove noi spavaldamente e con orgoglio andavamo uno contro venti a mettere il nostro segno... il nostro simbolo... il nostro seme!
La nostra era una militanza aperta, quotidiana, assoluta!
La Tua vita è stata sempre comandata dal cuore, dalla passione... un grande cuore!
Una grande passione! Ti incazzavi quando a destra nessuno comprendeva l'importanza del Tuo fare e forse ancora nessuno si è accorto della Tua tragica scomparsa, ma
questo non diminuisce la STIMA di quei camerati che hanno avuto la fortuna di conoscerTi e lavorare insieme primo tra tutti Romano Vernole e la camerata ANNA Tua fedelissima amica da sempre!
Tu sei riuscita a fare ciò che molte donne ancora adesso sognano di fare... essere
libera e coerente!
BOIA QUELL'INFAME CHE HA TRADITO LA TUA FIDUCIA SFERRANDOTI VIGLIACCAMENTE LA LAMA AL
COLLO! HAI VISSUTO COME SE AVESSI DOVUTO MORIRE SUBITO... HAI PENSATO COME SE NON
AVESSI DOVUTO MORIRE MAI!
Un abbraccio cameratesco ed un arrivederci con il calice del nettare degli DEI per un
brindisi a Valhalla!

Con sincero cordoglio.

Mauro Chirizzi (Lecce)

Pubblicato il 29/2/2008 alle 23.43 nella rubrica Presenti!.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web