Blog: http://nerononpercaso.ilcannocchiale.it

Li lasciamo morire [da noreporter]

anzi facciamo di più: li ammazziamo direttamente noi 

Il mercato europeo, insieme a quello degli Stati Uniti, è il primo al mondo per consumo di ogni tipo di sostanza stupefacente e in particolare quello italiano, sulla base dei sequestri effettuati, è attualmente tra i primi mercati della cocaina e il secondo dell'eroina, rappresentando un obiettivo irrinunciabile per i narcotrafficanti internazionali. E' quanto sottolinea la Direzione centrale per i Servizi antidroga (Dcsa) nella Relazione annuale per il 2007, giunta alla sua 26esima edizione e consultabile on line sul sito della Ps
Il documento offre una dettagliata analisi sull'andamento del fenomeno del narcotraffico nella sua dimensione internazionale, nazionale e locale.
''Nel 2007 - si legge nella relazione - sono stati registrati, rispetto all’anno precedente, notevoli incrementi nei sequestri di droghe sintetiche (+193,67%), di eroina (+42,96%; 1.899,77 kg), nonché aumenti lievi nei sequestri di hashish (+0,42%)''. Complessivamente lo scorso anno sono stati sequestrati oltre 31mila chilogrammi di sostanze stupefacenti.
''Sono risultati invece in decremento i sequestri di cocaina (-15,32%; kg 3.927,64) e di marijuana (-8,77%). Peraltro il numero delle operazioni e delle denunce per cocaina sono state in incremento'', rispettivamente +9,06% e +3,52%.
Sempre ''nel corso del 2007, i decessi riconducibili all'abuso di sostanze stupefacenti rilevati dalle Forze di Polizia o segnalati dalle Prefetture si sono attestati a 589 casi, con un lieve incremento (+6,90%) rispetto al 2006''.




Nel 2007 nuovo record di produzione di oppio da eroina in Afghanistan. Ecco cosa stanno a fare le "forze di pace" inviate da Bush: a garantire l'incremento di produzione di droga e quello dei cadaveri in casa nostra.

Pubblicato il 26/3/2008 alle 11.0 nella rubrica Notizie varie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web