nerononpercaso | nero non per caso | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

 
nerononpercaso 
Hasta la vista antifascista....
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  HOME
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 
  cerca


 

Diario | Cronaca | Politica | Presenti! | Musica | Cazzi miei | Manifesti | Area Cazzeggio | Economia | Notizie varie | Maestri di Vita | Video | la mappa degli inceneritori | pillole ideologiche | Iniziative | Anniversari | Comunicati |
 
Cronaca
1visite.

12 maggio 2008

GIORNALISTI TESTE DI CAZZO

Ne ho le palle piene di sentire e leggere cagate in tutti i telegiornali e quotidiani vari

Aggredisco un ragazzo...erano naziskin

Ne aggrediscono un altro....ancora naziskin

Un altro ancora...erano fasssisti...

piove, colpa dei fassisti...

c'è nebbia, sarà sicuramente colpa di qualche nazzzzy

Ebbasta diobono...

Quando la finiranno di dire stronzate????

Sembra di essere tornati negli anni di piombo...alla caccia al fascista...

Giornalisti MAIALI.

Stasera in un Tg - che evito di nominare perchè sarebbe come sparare sulla Croce Rossa -  hanno dato una di queste non notizie prima di parlare del vile omicidio del piccolo Tommaso Onofri....

vi disprezzo con tutto il cuore, subumani pennivendoli di regime.







Bomber nero (270 bis)

Non è il governo, non è la DC

che hanno ridotto l'Italia così.

Non è la mafia, non è la P2,
né la P4 né la P3.
Ciò che ha distrutto l'Italia davvero
è quel bambino con il bomber nero
con i capelli rasati a zero
col braccio teso che grida Sieg Heil

Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil Heil Heil HeilSieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil Heil Heil Heil



E non è Pippo, non è la Carrà
che c'hanno rincoglionito fin qua.
E non è neanche la pubblicità
che c'ha riempito il cranio di bla-bla.
Ciò che ha distrutto la cultura italiana
è sempre questo figlio di puttana
che ama Hitler e Mussolini
mangia i bambini e grida Sieg Heil.

Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil Heil Heil Heil
Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil Heil Heil Heil

Non sono il Sismi, il Sisde o la Cia,
né questo Stato di polizia,
che c'han sporcato di sangue ogni via
in cinquant'anni di democrazia.
Il solo ed unico assassino vero
è quel bambino con il bomber nero
con i capelli rasati a zero
col braccio teso che grida Sieg Heil.

Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil Heil Heil Heil
Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil Heil Heil Heil

E il cielo è sempre più blu,
e il cielo è sempre più blu,
e il cielo è sempre più blu, e il cielo è sempre più blu.






Questa e' la canzone degli Amici del Vento forse piu' nota,Trama Nera

Trama nera, trama nera,
sol con te si fa carriera.
Trama nera, trama nera,
tu dai la felicità.
Se vuoi tu migliorar la posizione
ed aumentare il minimo della pensione,
fai subito domanda di assunzione
in uno dei canali della teleinformazione
ed ogni sera tu alle otto e trenta,
la lacrima sul ciglio, la voce spenta,
racconta che a Milano è mancata la luce
perchè uno sconosciuto ha gridato: "Viva il Duce"
e che se le galline non fanno più l'uovo
è certo stato un colpo di Ordine Nuovo.
Se poi qualche compagno ci mette la bomba
tu non ti preoccupare, la storia sai si monta
e a far passare per nero ciò che è rosso
lo fanno da trent'anni a più non posso.
Trama nera, trama nera,
sol con te si fa carriera.
Trama nera, trama nera,
tu dai la felicità.
Se sei un ragazzino che gli piace
far la rivoluzione in santa pace,
se ami minacciar la borghesia
marciando con la scorta della polizia,
se vuoi che la ragazza ti citi ad esempio.
sei vuoi che il partito di te sia più contento,
racconta come hai fatto con voce sicura,
a denunciare subito la vera paura,
scambiando per Littore una vecchia contadina,
che andava per i campi con in spalla una fascina.
Trama nera, trama nera,
sol con te si fa carriera.
Trama nera, trama nera,
tu dai la felicità.
E se la tua ragazza ti ha piantato,
dicendo che le sembri un pò un pistola,
tu non ti preoccupare e vai filato
a raccontare a tutti questa fola:
tu dì che è stata colpa dei fascisti,
vedrai si muoveranno anche i ministri,
e se intervisteranno poi l'Oriana
vedrai che giurerà di averli visti.
Ma se malgrado tutto lei non torna,
tu lascia tutti e vai al Quirinale,
la certo troverai un radicale
che ti consolerà con un rapporto un pò anormale
Trama nera, trama nera,
sol con te si fa carriera.
Trama nera, trama nera,
tu dai la felicità.
Se non hai vinto mai un terno al lotto,
se proprio oggi a te scade l'affitto,
se hai perso per scommessa quattro cene
e come poi pagar non lo sai bene
ascolta che ti dico come fare,
ciò che fa per te ti voglio indicare
rivolgiti sicuro a Panorama
la pagheranno bene la tua trama.
Racconta che un bel giorno
passando per i boschi
scorgesti una radura
con certi tipi loschi.
E insieme ai tipi loschi c'erano:
due carriarmati,
un'antiaerea,
ventidue SS,
un ritratto di Benito,
Giulio Cesare,
quattro legioni,
due svastiche,
quindici forchette non socialiste,
la volpe del deserto,
due cani da caccia,
un cavallo bianco,
una crostata di mele,
E la sodisfazione avrai eccezionale,
di esser nominato eroe nazionale.
Trama nera, trama nera,
sol con te si fa carriera.
Trama nera, trama nera,
tu dai la felicità.

8 maggio 2008

MUTUO SOCIALE SUBITO!

E' DISPERATO PER IL MUTUO
OPERAIO RAPINA LE POSTE A MONZA

Era disperato perché non riusciva a pagare il mutuo e arrivare a fine mese. Così ha tentato di rapinare un ufficio postale. Un operaio incensurato è stato bloccato dai carabinieri di Monza che lo hanno notato mentre, indossando un cappellino e degli occhiali da sole, entrava nell'ufficio postale di Brugherio con l'intenzione di compiere una rapina. L'uomo, C.G. di 36 anni, sposato e padre di due bambini, in tasca aveva un coltello. Alla vista dei carabinieri ha tentato di scappare rubando la bicicletta lasciata davanti all'ufficio postale da una donna anziana. Dopo un breve inseguimento l'uomo è stato raggiunto e arrestato. In caserma ha confessato ai militari di aver progettato il colpo per la disperazione di non essere riuscito negli ultimi cinque mesi, a pagare il mutuo contratto per l'acquisto dell'abitazione.

http://www.leggonline.it/articolo.php?id=8212





Solidarietà TOTALE!



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. mutuo sociale usura banche

permalink | inviato da nerononpercaso il 8/5/2008 alle 12:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

8 aprile 2008

Il calvario di Carlo Parlanti

Otto giorni di completo sciopero della fame. Aiutamolo a far riaprire il suo processo























Carlo Parlanti, cittadino Italiano nel carcere di Avenal, è in sciopero della fame da 8 giorni. Parlanti chiede il rispetto dei suoi diritti umani, ha bisogno di serie cure mediche, e chiede la riapertura del suo processo.

E’ dato il via ad una campagna internazionale per la giustizia nel suo caso, diverse le interrogazioni parlamentari, 17 Europarlamentari, di cui capolista l’europarlamentare Umberto Guidoni, firmatari di un appello che chiede chiarezza e il riconoscimento delle investigazioni che provano l’innocenza del Parlanti. Katia Anedda, presidente di “Prigionieri del Silenzio” organizzazione per il rispetto dei diritti umani, tra cui quello fondamentale negato al Parlanti di un giusto processo e la presunzione di non colpevolezza, arrivata dall’Italia, parlera’ nella conferenza

Katia Anedda e’ disponibile ad essere intervistata; Tel (661) 301 1861
email:
katia.anedda@prigionieridelsilenzio.itTorna in Italia Martedì 8 Aprile.

Per ulteriori informazioni visitare i siti

http://www.prigionieridelsilenzio.it
http://www.carloparlanti.it


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. carlo parlanti

permalink | inviato da nerononpercaso il 8/4/2008 alle 10:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

31 marzo 2008

Strisciando nella notte

Incendiata l'auto del responsabile di Casa Pound Lt

 

"Un gesto becero, tipico di chi, senza idee con cui confrontarsi ricorre all'odio e all'intimidazione. Ma se credono che un gesto del genere mi intimidisca si sbagliano alla grande", così commenta Enzo Savaresi, responsabile di Casapound, il rogo doloso ai danni della sua automobile avvenuto nella notte tra il 27 e il 28 di Marzo sotto la sua abitazione. "Faccio politica da molti anni, e sono consapevole che si corrono rischi quando ci si schiera in prima persona ma ciò che è avvenuto è solo una barbaria in piena regola. Purtroppo sappiamo di non essere graditi a tutti ma ciò non ci hai mai fermato e non ci fermerà nemmeno dopo questo vile attacco. Noi prendiamo ufficialmente posizione contro tutto e tutti e ci piacerebbe che anche i nostri avversari contestassero alla luce del sole e non in maniera cosi codarda. L'unica nota positiva di questo avvenimento è che l'essere presi di mira vuol dire che la nostra presenza, le nostre azioni e le nostre battaglie sono presenti sul territorio, che piaccia o meno. Ci siamo e continueremo sempre e comunque ad esserci."

http://www.noreporter.org/

1 marzo 2008

Gabriele Sandri ucciso volontariamente

Così la procura che non si è lasciata influenzare da alcuni eventi della vigilia





Confermata l'accusa di omicidio volontario per l'agente di polizia, Luigi Spaccarotella, che ha colpito mortalmente il tifoso della Lazio, Gabriele Sandri, l'11 novembre scorso nell'area di servizio Badia al Pino Est, in provincia di Arezzo, sulla A1. Le indagini preliminari si sono chiuse con la firma dell'avviso da parte del procuratore capo di Arezzo, Ennio di Cicco, e del suo sostituto, Giuseppe Ledda. Ieri l'avviso è stato notificato

al poliziotto e ai legali sia della difesa (Francesco Molino e Gianpiero Renzo) che dell'accusa (Fabio Monaco).

Il poliziotto, durante l'ultimo interrogatorio, aveva continuato a negare di aver preso la mira per sparare:«Quel colpo, che poi è risultato essere fatale per Sandri, è partito accidentalmente mentre il poliziotto correva».

Il procuratore capo ha proceduto senza lasciarsi influenzare dagli arresti degli ultrà avvenuti due giorni prima. Un complimento va anche agli ultrà di tutta Italia che non si lasciavano attirare in trappola nel turno infrasettimanale della vigilia dalla scandalosa rimozione di tutti i fiori e le sciarpe dal luogo del martirio di Gabriele Sandri: una reazione alla scarosanta esasperazione avrebbe potuto influenzare negativamente il tribunale.

Da notare, peraltro, che in diversi stadi le misure di sicurezza mercoledì sono apparse molto più blande del solito quasi che gli scontri fossero auspicati da qualcuno.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gabriele sandri spaccarotella

permalink | inviato da nerononpercaso il 1/3/2008 alle 0:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile       
 
 
Meteo Feltre - Servizio gratuito offerto da Meteo Webcam