nerononpercaso | nero non per caso | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

 
nerononpercaso 
Hasta la vista antifascista....
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  HOME
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 
  cerca


 

Diario | Cronaca | Politica | Presenti! | Musica | Cazzi miei | Manifesti | Area Cazzeggio | Economia | Notizie varie | Maestri di Vita | Video | la mappa degli inceneritori | pillole ideologiche | Iniziative | Anniversari | Comunicati |
 
"Non cercate altrove, guardate al fascismo, imparate a conoscerlo e lo amerete, studiatelo e diventerà la vostra idea. Né per voi sarà mai una catena ma un vincolo d’amore verso una creazione più grande dell’umanità. Esso sarà per voi e per tutti l’alba di un nuovo giorno." Niccolò Giani "Presto tutte le fabbriche saranno socializzate e sarà esaminato anche il problema della terra e della casa perché tutti i lavoratori devono possedere la loro terra e la loro casa…" Nicola Bombacci
1visite.

13 maggio 2008

Il Fascismo e la violenza

 

La violenza non è immorale. La violenza è qualche volta morale. Noi contestiamo a tutti i nostri nemici il diritto di lamentarsi della nostra violenza, perché paragonata a quelle che si commisero negli anni infausti del '19 e del '20 e paragonata a quella dei bolscevichi di Russia, dove sono stati giustiziati due milioni di persone e dove altri due milioni di individui giacciono in carcere, la nostra violenza è un giuoco da fanciulli. D'altra parte la violenza è risolutiva, perché alla fine del luglio e di agosto in quarantotto ore di violenza sistematica e guerriera abbiamo ottenuto quello che non avremmo ottenuto in quarantotto anni di prediche e di propaganda. Quindi quando la nostra violenza è risolutiva di una situazione cancrenosa, è moralissima sacrosanta e necessaria. Ma, o amici fascisti, e parlo ai fascisti d'Italia, bisogna che la nostra violenza abbia dei caratteri specifici, fascisti. La violenza di dieci contro uno è da ripudiare e da condannare. La violenza che non si spiega deve essere ripudiata. C'è una violenza che libera ed una violenza che incatena; c'è una violenza che è morale ed una violenza che è stupida e immorale. Bisogna adeguare la violenza alla necessità del momento, non farne una scuola, una dottrina, uno sport. Bisogna che i fascisti evitino accuratamente di sciupare con gesti di violenza sporadica, non giustificata, le brilllantissime e splendide vittorie dei primi di agosto. Questo attendono i nostri nemici i quali da certi episodi e, francamente, da certi ingrati episodi come quello di Taranto, sono indotti a credere ed a sperare od a lusingarsi che la violenza essendo diventata una specie di secondo abito, quando noi non abbiamo più un bersaglio su cui esercitarla, la esercitiamo su noi o contro di noi o contro i nazionalisti. Ora i nazionalisti divergono da noi su certe questioni, ma la verità va detta ed è questa: che in tutte le battaglie che abbiamo combattuto li abbiamo avuti al nostro fianco.

Benito Mussolini, Rivoluzione fascista, SEB

12 maggio 2008

GIORNALISTI TESTE DI CAZZO

Ne ho le palle piene di sentire e leggere cagate in tutti i telegiornali e quotidiani vari

Aggredisco un ragazzo...erano naziskin

Ne aggrediscono un altro....ancora naziskin

Un altro ancora...erano fasssisti...

piove, colpa dei fassisti...

c'è nebbia, sarà sicuramente colpa di qualche nazzzzy

Ebbasta diobono...

Quando la finiranno di dire stronzate????

Sembra di essere tornati negli anni di piombo...alla caccia al fascista...

Giornalisti MAIALI.

Stasera in un Tg - che evito di nominare perchè sarebbe come sparare sulla Croce Rossa -  hanno dato una di queste non notizie prima di parlare del vile omicidio del piccolo Tommaso Onofri....

vi disprezzo con tutto il cuore, subumani pennivendoli di regime.







Bomber nero (270 bis)

Non è il governo, non è la DC

che hanno ridotto l'Italia così.

Non è la mafia, non è la P2,
né la P4 né la P3.
Ciò che ha distrutto l'Italia davvero
è quel bambino con il bomber nero
con i capelli rasati a zero
col braccio teso che grida Sieg Heil

Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil Heil Heil HeilSieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil Heil Heil Heil



E non è Pippo, non è la Carrà
che c'hanno rincoglionito fin qua.
E non è neanche la pubblicità
che c'ha riempito il cranio di bla-bla.
Ciò che ha distrutto la cultura italiana
è sempre questo figlio di puttana
che ama Hitler e Mussolini
mangia i bambini e grida Sieg Heil.

Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil Heil Heil Heil
Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil Heil Heil Heil

Non sono il Sismi, il Sisde o la Cia,
né questo Stato di polizia,
che c'han sporcato di sangue ogni via
in cinquant'anni di democrazia.
Il solo ed unico assassino vero
è quel bambino con il bomber nero
con i capelli rasati a zero
col braccio teso che grida Sieg Heil.

Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil Heil Heil Heil
Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil, Sieg Heil Heil Heil Heil

E il cielo è sempre più blu,
e il cielo è sempre più blu,
e il cielo è sempre più blu, e il cielo è sempre più blu.






Questa e' la canzone degli Amici del Vento forse piu' nota,Trama Nera

Trama nera, trama nera,
sol con te si fa carriera.
Trama nera, trama nera,
tu dai la felicità.
Se vuoi tu migliorar la posizione
ed aumentare il minimo della pensione,
fai subito domanda di assunzione
in uno dei canali della teleinformazione
ed ogni sera tu alle otto e trenta,
la lacrima sul ciglio, la voce spenta,
racconta che a Milano è mancata la luce
perchè uno sconosciuto ha gridato: "Viva il Duce"
e che se le galline non fanno più l'uovo
è certo stato un colpo di Ordine Nuovo.
Se poi qualche compagno ci mette la bomba
tu non ti preoccupare, la storia sai si monta
e a far passare per nero ciò che è rosso
lo fanno da trent'anni a più non posso.
Trama nera, trama nera,
sol con te si fa carriera.
Trama nera, trama nera,
tu dai la felicità.
Se sei un ragazzino che gli piace
far la rivoluzione in santa pace,
se ami minacciar la borghesia
marciando con la scorta della polizia,
se vuoi che la ragazza ti citi ad esempio.
sei vuoi che il partito di te sia più contento,
racconta come hai fatto con voce sicura,
a denunciare subito la vera paura,
scambiando per Littore una vecchia contadina,
che andava per i campi con in spalla una fascina.
Trama nera, trama nera,
sol con te si fa carriera.
Trama nera, trama nera,
tu dai la felicità.
E se la tua ragazza ti ha piantato,
dicendo che le sembri un pò un pistola,
tu non ti preoccupare e vai filato
a raccontare a tutti questa fola:
tu dì che è stata colpa dei fascisti,
vedrai si muoveranno anche i ministri,
e se intervisteranno poi l'Oriana
vedrai che giurerà di averli visti.
Ma se malgrado tutto lei non torna,
tu lascia tutti e vai al Quirinale,
la certo troverai un radicale
che ti consolerà con un rapporto un pò anormale
Trama nera, trama nera,
sol con te si fa carriera.
Trama nera, trama nera,
tu dai la felicità.
Se non hai vinto mai un terno al lotto,
se proprio oggi a te scade l'affitto,
se hai perso per scommessa quattro cene
e come poi pagar non lo sai bene
ascolta che ti dico come fare,
ciò che fa per te ti voglio indicare
rivolgiti sicuro a Panorama
la pagheranno bene la tua trama.
Racconta che un bel giorno
passando per i boschi
scorgesti una radura
con certi tipi loschi.
E insieme ai tipi loschi c'erano:
due carriarmati,
un'antiaerea,
ventidue SS,
un ritratto di Benito,
Giulio Cesare,
quattro legioni,
due svastiche,
quindici forchette non socialiste,
la volpe del deserto,
due cani da caccia,
un cavallo bianco,
una crostata di mele,
E la sodisfazione avrai eccezionale,
di esser nominato eroe nazionale.
Trama nera, trama nera,
sol con te si fa carriera.
Trama nera, trama nera,
tu dai la felicità.

sfoglia
aprile        giugno
 
 
Meteo Feltre - Servizio gratuito offerto da Meteo Webcam