nerononpercaso | nero non per caso | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

 
nerononpercaso 
Hasta la vista antifascista....
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  HOME
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 
  cerca


 

Diario | Cronaca | Politica | Presenti! | Musica | Cazzi miei | Manifesti | Area Cazzeggio | Economia | Notizie varie | Maestri di Vita | Video | la mappa degli inceneritori | pillole ideologiche | Iniziative | Anniversari | Comunicati |
 
"Non cercate altrove, guardate al fascismo, imparate a conoscerlo e lo amerete, studiatelo e diventerà la vostra idea. Né per voi sarà mai una catena ma un vincolo d’amore verso una creazione più grande dell’umanità. Esso sarà per voi e per tutti l’alba di un nuovo giorno." Niccolò Giani "Presto tutte le fabbriche saranno socializzate e sarà esaminato anche il problema della terra e della casa perché tutti i lavoratori devono possedere la loro terra e la loro casa…" Nicola Bombacci
1visite.

24 aprile 2008

Centocinque anni fa nasceva José Antonio Primo De Rivera


Il 24 aprile 1903 nasceva a Madrid José Antonio Primo de Rivera, condottiero politico che riuniva in sé le doti del capo, del sognatore e del poeta. Assassinato a trentatre anni serebbe rimasto nel cuore e nel ricordo della Spagna e dell'Europa.

















Tratto dal Discorso per la fondazione della Falange, 29 ottobre 1933:

<< Nessuno è mai nato membro di un partito, ciascuno nasce invece membro di una famiglia; viviamo tutti in una comunità, ci affanniamo tutti in un lavoro.
Allora, se queste sono le nostre unità naturali, se la famiglia, la comunità e le corporazione sono le entità nelle quali viviamo veramente, perché dovremmo avere bisogno di quello strumento intermediario che sono i partiti i quali riunendoci in gruppi artificiali ci separano dalle nostre autentiche realtà?
Perché si rispetta la libertà dell’uomo solo quando lo si considera, come noi lo consideriamo, portatore di valori eterni; quando lo si considera come “l’involucro corporeo di un’anima, di un’anima che è capace di dannarsi e salvarsi” >>

In questo discorso Josè Antonio parla di valori eterni, una di queste qualità è la Patria che lui definisce in questo modo:

“ La Patria è una unità totale in cui si integrano tutti gli individui e tutte le classi; la patria non può essere il privilegio della classe più forte, né del partito meglio organizzato.” ( tratto dal Discorso per la fondazione della falange)

“Essa è l’unità intima di tutti al servizio di una missione storica, di un supremo destino comune che assegna a ciascuno il suo compito, i suoi diritti ed i suoi sacrifici” (Tratto dalla Lettera aperta a Luca de Tena)



Sul Capitalismo Josè Antonio dice nel discorso del cinema a Madrid nel 19 maggio 1933:

Quando parliamo del capitalismo, ma questo già lo sapete, non parliamo della proprietà.
La proprietà è il contrario del capitalismo; la proprietà è la proiezione diretta dell’uomo sulle proprie cose; è un attributo umano elementare.
Il Capitalismo ha sostituito la proprietà dell’uomo con la proprietà del capitale, lo “strumento tecnico” di denominazione economica.
Il capitalismo, mediante la terribile e sproporzionata concorrenza del gran capitale contro la piccola proprietà, ha progressivamente distrutto l’artigianato, la piccola industria, la piccola agricoltura.
Insomma il Capitalismo riduce padroni, imprenditori ed operai allo stato di angustia, alla condizione di uomini defraudati di ogni contenuto della loro esistenza.
Vorrei che questo concetto rimanesse ben impresso nella mente di tutti; è ormai ora di non prestarci più all’equivoco con il quale i partiti operai vengono presentati come partiti contro i padroni ed i gruppi imprenditoriali come avversari in lotta contro i lavoratori.
Gli operai , i tecnici, gli imprenditori, tutti insieme , formano la trama completa della produzione;
il sistema capitalista, con il credito troppo costoso, con le speculazioni dei detentori di azioni ed obbligazioni, si porta via gran parte della ricchezza del paese ed impoverisce proprietari, tecnici ed operai”.

Sempre in questo discorso Josè Antonio tratta anche del Marxismo:

“Le predizioni di Marx si realizzano, più o meno rapidamente, ma implacabilmente.
Si va verso la concentrazione del capitale, si va verso la proletarizzazione dei popoli e si va, infine, verso la rivoluzione sociale che determinerà un duro periodo di dittatura comunista.
Ed è questa dittatura che fa orrore a noi “ Europei , Occidentali e Cristiani” perché essa altro non è che la negazione dell’uomo, il suo annullarsi dentro un’immensa amorfa in cui si smarrisce la veste corporea di ogni anima individuale ed eterna.
Notate bene che è per questo che siamo antimarxisti; lo siamo perché ci fa orrore il fatto di dover diventare simili ad insetti in un formicaio”.







“Il bolscevismo potrà rassegnarsi a fallire nei suoi programmi di collettivismo, ma non cede in quello che più conta: nell’estirpare dal popolo la religione, nel distruggere la famiglia, nel ridurre l’esistenza a materialismo”

(dal giornale A.B.C., 31 luglio 1935)


“Vogliamo meno chiacchiere liberali e più rispetto per le vere libertà dell’uomo. Perché si rispetta la libertà dell’uomo solo quando lo si considera, come noi lo consideriamo, portatore di valori eterni

(dal discorso per la fondazione della Falange, Madrid, 29 ottobre 1933)


“Il suffragio, questa farsa dei foglietti immessi in un’urna, avrebbe la virtù di dirci se Dio esiste o no, se la verità è una verità o no, se la Patria deve continuare ad esistere o se è meglio che a un certo punto si suicidi

(dal discorso per la fondazione della Falange )


I camerati che mi precedettero nel sacrificio mi accolgano come l’ultimo di essi”

(dal testamento di José Antonio redatto in carcere due giorni prima dell’esecuzione)


“La nostra missione è difficile, difficile fino al miracolo. Ma noi crediamo nel miracolo

(Madrid, 19 maggio 1935)





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. josè antonio primo de rivera

permalink | inviato da nerononpercaso il 24/4/2008 alle 13:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo        maggio
 
 
Meteo Feltre - Servizio gratuito offerto da Meteo Webcam