nerononpercaso | nero non per caso | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

 
nerononpercaso 
Hasta la vista antifascista....
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  HOME
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 
  cerca


 

Diario | Cronaca | Politica | Presenti! | Musica | Cazzi miei | Manifesti | Area Cazzeggio | Economia | Notizie varie | Maestri di Vita | Video | la mappa degli inceneritori | pillole ideologiche | Iniziative | Anniversari | Comunicati |
 
"Non cercate altrove, guardate al fascismo, imparate a conoscerlo e lo amerete, studiatelo e diventerà la vostra idea. Né per voi sarà mai una catena ma un vincolo d’amore verso una creazione più grande dell’umanità. Esso sarà per voi e per tutti l’alba di un nuovo giorno." Niccolò Giani "Presto tutte le fabbriche saranno socializzate e sarà esaminato anche il problema della terra e della casa perché tutti i lavoratori devono possedere la loro terra e la loro casa…" Nicola Bombacci
1visite.

13 aprile 2008

Comizio Finale al Pantheon di Luca Romagnoli

GRAZIE AGLI AMICI DELLA DESTRA E
GRAZIE AI MIEI CAMERATI DELLA FIAMMA,
GRAZIE AI NOSTRI MILITANTI CHE HANNO SOSTENUTO
CON IL LORO ENTUSIASMO IMPAREGGIABILE, QUESTA NOSTRA CAMPAGNA ELETTORALE.

E GRAZIE A TUTTI NOI
PER AVER NUTRITO DI CONTENUTI INNOVATIVI, IN UNA PAROLA RIVOLUZIONARI, IL NOSTRO PROGETTO

E SOPRATTUTTO GRAZIE ALLA FIAMMA CHE ANCORA UNA VOLTA, CON CARNE E CERVELLO, HA RIAFFERMATO E DIFESO LA STORIA E L'IDENTITÀ

15 MINUTI, MI HAI DETTO CARO FRANCESCO, ME NE BASTANO 10
PER DIRE AL NOSTRO POPOLO PERCHÈ VOTARE PER LA DESTRA-FIAMMA:

INTANTO PERCHÉ LE PIÙ CONCRETE PROPOSTE IN QUESTA CAMPAGNA ELETTORALE LE ABBIAMO, AL SOLITO, FATTE NOI.
E ANCHE SEMPLICITA' E FRANCHEZZA È ANCORA UNA VOLTA NOSTRA.
ECCONE POCHISSIMI ESEMPI:

1) ALL'EMERGENZA ABITATIVA RISPONDIAMO CON DIRITTO ALLA PROPRIETA' DELLA CASA ATRAVERSO IL MUTUO SOCIALE.
SI, PROPRIO COSI' SIGNORI BANCHIERI, VOGLIAMO TOGLIERE DALLE VOSTRE MANI I MUTUI USURARI E FAR SI CHE LO STATO, LE REGIONI, EROGHINO MUTUI E COSTRUISCANO CASE DECENTI E AL SERVIZIO DELLE NECESSITÀ DEGLI ITALIANI;

2) AL CAROVITA, DOVUTO ALLA GRANDE DISTRIBUZIONE, CHE EQUAMENTE SI SPARTISCONO COOP E MULTINAZIONALI E CAPITALISMO ITALIANO,
SOLO NOI ABBIAMO IL CORAGGIO DI CONTRAPOPORRE LA RICHIESTA DEL BLOCCO DEI PREZZI, COME PURE BLOCCO E ANZI RIBASSO DEL TETTO MASSIMO DEI MUTUI BANCARI E DEGLI INTOLLERABILI TASSI USURARI;

3) ALL'IMMIGRAZIONE, RISPONDIAMO CHE NON CI SONO LAVORI CHE GLI ITALIANI NON VOGLIONO PiU' FARE, MA SALARI VERGOGNOSI CHE GLI ITALIANI NON POSSONO PiU' ACCETTARE. ALL'IMMIGRAZIONE CLANDESTINA RISPONDIAMO CHE A CASA NOSTRA NON SI ENTRA SE NON SI HA UN TETTO, UN LAVORO, I MEZZI DI AUTOSOSTENTAMENTO E NON SI SA CHI, PERCHE', E DA DOVE SI VIENE.
ALTRO CHE IL VOTO AGLI IMMIGRATI, NON E' BASTATO LO SCEMPIO DELLA BOSSI-FINI, CHIEDIAMO L'IMMEDIATO RESPINGIMENTO ALLA FRONTIERA DI PROVENIENZA E RIVENDICHIAMO LA PREFERENZA NAZIONALE PER QUELLO CHE RESIDUA DI STATO SOCIALE.

SPIACE CHE ANCHE BERLUSCONI ABBIA SEGUITO FINI SULLA STRADA BECERA DELL'IPOCRISIA ELETTORALE, PERCHÈ, VEDETE, NON SI MENTE SPUDORATAMENTE, COME FACEVA LA PIÙ CLIENTELARE POLITICA CENTROSINISTRORSA ITALIANA:
LO HANNO FATTO ANNUNCIANDO CONTEMPORANEI AUMENTI DI PENSIONI, STIPENDI E RIDUZIONE DELLE TASSE.
LO HANNO FATTO CHIEDENDO UN VOTO UTILE QUANDO E' PALESE ORMAI A TUTTI CHE SONO D'ACCORDO PER GOVERNARE INSIEME.
ALLORA SE NON VOLETE RIVEDERE DINI, AMATO, D'ALEMA, LA BONINO, PERSINO DI PIETRO GIOSAMENTE COLLEGHI NELLO STESSO GOVERNO CON BERLUSCONI, MAGARI CON UN PIZZICO DI CENTRISMO DELL'UDC.

L'UNICO VOTO UTILE E' QUELLO ALLA DESTRA FIAMMA.
UN VOTO "SENZA SE E SENZA MA"

PERCHE SIAMO E POSSIAMO RAPPRESENTARE GENTE CHE PRATICA QUELLO CHE PREDICA

PERCHÈ CHI RINNEGA IL PADRE TRADIRÀ SEMPRE
 
PERCHE SIAMO GENTE CHE VUOLE ANCHE, NON SOPRATTUTTO, MA ANCHE SOGNARE, E SENTIRE

A BOSSI CHE QUALCUNO PREFERISCE COME ALLEATO, SALVO POI SPESSO PENTIRSENE, RICORDIAMO CHE NOI RIVENDICHIAMO LA NOSTRA ROMANITÀ, CON L'ORGOGLIO E LA FIEREZZA DI ESSERE FULCRO DELLA CIVILTÀ INSEGNATA AL MONDO, E SENZA INFINGIMENTI OPPONIAMO LA GRANDEZZA E L'UNITÀ DELLA NAZIONE ITALIANA AI DELIRI PADANI.

PERCHE' SI EVOLVE, SI AGGIORNA, SI CAMBIA, ANCHE, MA NON SI STRAVOLGE E NON SI RINNEGA.

RADICI FORTI CHE NON GELANO, LE ABBIAMO NUTRITE E CONTINUANO E CONTINUERANNO A DARE GERMOGLI NEL FUTURO.

PERCHE' UN MARCHIO DA FUSTINO DI DETERSIVO NON LO ABBIAMO ACCETTATO: NON SERVE A SOSTITUIRE UN SIMBOLO, E COME SE SI CHIEDESSE AD UN CRISTIANO DI TOGLIERE LA CROCE E SOSTITUIRLA CON UN NOME O UN GRAFISMO, NEGANDO LA STORIA SI, MA SOPRATTUTTO I VALORI , LA FEDE, E LA PROSPETTIVA.

GLI ALTRI PROPONGONO SOLO UN MARCHIO, DA DETERSIVO DICEVO, PERCHÉ DEVE SERVIRE A LAVARE COSCIENZE, DEVE SERVIRE PER SMACCHIARE TRADIMENTI E DILUIRE BUGIE E CASTRONERIE DI QUESTA CAMPAGNA ELETTORALE E FORSE DI SEMPRE.

CHIEDO AGLI ELETTORI DI AVERE IL MAGNIFICO CORAGGIO CHE HANNO AVUTO, HANNO, E AVRANNO SEMPRE I NOSTRI MILITANTI, DI PORTARE LA FIAMMA NON SOLO NEL CUORE, MA NELL'ATTIVISMO.
CHIEDO AGLI ELETTORI DI AVERE IL CORAGGIO CHE ABBIAMO AVUTO NOI. PERCHE' ABBIAMO IL CORAGGIO DI GUARDARVI NEGLI OCCHI E DIRE ANCORA UNA VOLTA : "NON HO TRADITO!"
IL CORAGGIO DELLE IDEE, DELL'IDENTITÀ, DELL'ASSOLUTO VALORIALE DA DIFENDERE E RILANCIARE.
PER DIMOSTRARE ANCORA UNA VOLTA CHE C'E' UNA FIAMMA CHE RIMANE E RIMARRA' SCOLPITA IN TANTI CUORI A SCALDARE SENTIMENTI E NUTRIRE IDEE E PROGETTI.
ORGOGLIOSI DI ESSERE ANCORA GENTE CHE AMA RICORDARE E PRATICARE IL "VINCE SEMPRE CHI PIU' CREDE!"



LUCA ROMAGNOLI

12 aprile 2008

Gianluca Iannone racconta la sua campagna elettorale[da VivaMafarka]

da VivaMafarka.com



sono stato circa un'ora a spiegare ad un mio amico pugile come si vota qui a roma.
il soggetto è quello che noi chiamiamo "un bel tamburo".
(tale espressione colorita sta a indicare una persona dalle non facili facoltà di comprensione...)


"come devo fa per votare?"
"allora a roma si vota su 5 schede.
sulla scheda blu barra il simbolo e scrivi DAVENIA, su quella grigia barra il simbolo e scrivi il nome del candidato del tuo municipio.su tutte le altre barra solo il simbolo.chiaro?"
"ma per votare a te come devo fare?"
"devi barrare solo il simbolo"
"su quale?"
" su una delle altre che ti frega! mica fai il voto disgiunto..."
"che è il voto disgiunto?"
"lascia perde, per votare me barri il simbolo sulla scheda rosa."
"rosa?"
"si su quella rosa"
"...e il nome lo devo scrivere?"
"no non lo devi scrivere...barra solo il simbolo e mi hai votato."
"e per il comune?"
"il comune è la scheda blu.barri il simbolo e scrivi DAVENIA"
"e al municipio?"
"che municipio sei?"
"primo"
"bene barri il simbolo e scrivi DISTEFANO"
"ma di che colore è la scheda?"
"grigia, la scheda è quella grigia"
"ah ho capito...senti ma per votà manolo come devo fà?"
"manolo non lo puoi votare perchè sta alla provincia e non è il tuo colleggio"
"senti io c'ho paura de impicciame cò ste cose..."
"guarda è facile, l'importante e che non sopvrapponi le schede altrimenti quando segni la prima, annulli l'altre per via del materiale della carta."
"oddio, che vuol dì?"
"niente non vuol dì niente.quando ti danno le schede, parti da quella blu
la compili, la richiudi e la metti via.e poi vai avanti così.una alla volta.
non te poi sbaglià!
prima la blu che c'ha la preferenza.
poi la grigia, che c'ha la preferenza e poi tutte le altre."
"e per il sindaco?"
"va automaticamente, non ti preoccupà."
"gianlù te posso di una cosa...?"
"dimmi che cosa c'è che non ti è chiaro?"
"no m'è abbastanza chiaro è che..."
" è che?"
"gianlù io sò daltonico."
--------------------------------------------------


ore 4-00 del mattino.
roma è deserta.
io e pandoro in macchina. e basta.
c'è solo la nostra macchina di ritorno da Firenze...becchiamo un semaforo rosso.siamo stanchi morti.
non c'è nessuno per la strada...

"a Pandò passa che non lo vedi che la città è deserta?"
"c'hai ragione, vado..."

appena passiamo - dal nulla - compare una volante.
e ci saluta:"accostate!"

incredibile...

i 2 poliziotti scendono.
uno va al finestrino di pandoro.
l'altro viene al mio...
"documenti?"
"guardi non ce l'ho, le dò le mie generalità"
"mi segua alla volante"

nel momento in cui scendo dall'automobile, anche pandoro scende.
l'altro poliziotto ha la sua patente in mano.
guarda il documento, poi guarda me e poi riguarda pandoro.
"mi scusi" mi fà
mi giro e gli dico "mi dica?"
"ma lei è il papà?"

resto di stucco.
vabbè che sò vestito in giacca e cravatta ma cazzo!
come se fa a scambiamme per il padre de pandoro!
siamo coetanei cristo!

"basta, non te le dò più le generalità!"
risalgo in macchina
e penso che forse nel mio look c'è qualcosa che non và...
--------------------------------------------------------------------------



cena elettorale in piedi in una villa della roma bene.
quasi ore 20.
mentre io entro, il prode pandoro va a parcheggiare l'automobile.
poso il soprabito e il padrone di casa mi presenta
a tutti gli altri invitati.
sono tutti cordiali e sorridenti.
è una strana  situazione, di quelle che si sviluppano lentamente sempre a metà strada tra imbarazzo e tensione...
la casa è molto bella.
al piano terra, dove stiamo, c'è una bella porta a vetri che apre su un giardino con piscina e noi siamo entrati da lì.
ci sono anche gli altri miei fratelli e anche loro sono candidati e anche loro sono vestiti bene.
sembra una riunione della mafia italo americana.
sorrisi e strette di mano.

improvvisamente un botto alle mie spalle.
SBAMMMMM
la sala è immobile.
tutti guardano alle mie spalle.
nessuno muove un dito.
credo  sia caduto un  cameriere sul tavolo,
 o  qualche signore abbia avuto un malore sbattendo la testa sul tavolino di cristallo...
insomma in 1 secondo la mia immaginazione  galoppa.
ho paura a girarmi...
e allora mi giro di scatto.
e cosa vedo?

vedo la faccia di pandoro schiacciata sul vetro della porta finestra...
era troppo pulita
e non aveva visto il vetro.
e anche dopo la botta non accettava l'idea che là ci fosse una porta...

si stacca.
ha un bozzo rosso fuoco sulla fronte.
il vetro ha l'impronta della sua fronte.
"del ghiaccio presto!!!" urla qualcuno.

la santa teppa, vestita a festa, scoppia   in una risata da osteria.
-------------------------------------------------------------------



i camerati di Napoli organizzano una festa per le nostre candidature.
locale molto bello e tannte persone simpatiche.

io e altri candidati siamo fuori a fumare una sigaretta e a parlare
del più e del meno.
da 20 metri vedo arrivare un uomo con la camminata strana.
è mezzo zoppo.
si avvicina a noi.
ha i capelli tinti.
sarà sulla 60ina.
ha una dentiera da competizione e ha un paio d'occhiali fondo di bottiglia, credo che in realtà sia ceco ma continui a metterli per puro vezzo...
possiede un' orribile camicia con una cravatta da usuraio.
arriva e mi fà:
"tu sei quello brutto dei manifesti?"
-----------------------------------------------


prima notte in albergo a napoli.

"pandò ma te russi?"
"non tanto e poi dipende dai momenti...in generale no.!"
"pandò non russà che me fai sbroccà, c'ho bisogno de riposo."
"vabbè facciamo così: prendiamo un film su sky.
aspetto che ti addormenti te così poi mi addormento io."
"va bene...che film ce stà?"
"prendiamo epic movie, fa ride e una cazzata americana, niente de che ma è l'unico che inizia adesso..."
"vabbè prendilo"

parte il film e, vi giuro, dopo 10 minuti 10
parte pandoro a russare.
ma non è un russare normale.
ha qualcosa di satanico il suo russare.
sembra un'invocazione degli inferi, qualcosa di terribilmente arcano...
non sò come spiegarlo...
è a metà strada tra un grizzly ferito a morte e una jeep gialla che tenta di uscire  dal fango di una foresta pluviale.

vado a svergliarlo
"a pandò ma che fai t'addormenti? guarda che stai a russà!"
"ma che oh? stò svejo, sto svejo..."
ritorno nel mio letto e vi giuro riparte.
peggio di prima.
pare abbia preso la rincorsa.
"aooooooooooooo!" strillo dal mio letto
e lui
"che c'è?"
" come che c'è? hai finito de magnatte sto ragazzino?"
" quale ragazzino?"
"hai finito de russa'?"
silenzio----------------
e riprende a russà.
insomma tutta la notte così.
decido di alzarmi e di rimettermi a dormire un paio de ore la mattina quando
l'idrovora avrà finito il suo lavoro.

sto al computer portatile che mi ero portato
sono le 7 30 e suona la sveglia.
e lui appena si alza mi fà
"già in piedi Già? hai dormito bene?"
--------------------------------------------



seconda notte a napoli

questa volta c'è pure mecojons con noi.
la stanza ha 3 letti.

"pandò stanotte vedi di regolarti..."
"si tranquillo, ieri è perchè ero stanco."
"vabbè riproviamo con la tecnica del film."
"ok.che prendo?"
"fai te basta che mi fai dormire..."

sceglie un film.
lo fa partire e in 5 minuti iniza a russare.
mecojons si gira verso di me con lo sguardo spaventato e fà
"machedavero?"
e io : "da vero si.
daje un calcio, svejalo.fai qualcosa..."

al russare di pandorzo si aggiunge un altro rumore
una sorta di tactactactac
non riesco a capì che cosa è...
accendo la luce e vedo una cosa mostruosa.
pandoro nel sonno, dopo che lo abbiamo svegliato una ventina di volte (giuro)
ha inserito pure il broxismo.
ovvero il digrignare i denti mentre dorme.
quindi nella pausa tra un ronfo possente e l'akltro ha aggiunto il tactactactac
un metronomo impeccabile, direi.

mecojons è immobile nel suo letto con un cappellone di lana.

ho capito come andrà anche questa notte.
--------------------------------------------------------------



terza notte a napoli.
stesso albergo, stessa stanza.

TOC TOC
"chi è?" dico io
" a gianlù sò pandoro"!
"dimmi?"
"come dimmi? fammi entrà che devo dormì qua!"
"ah sì e chi cazzo te l'ha detto che devi dormì qua?"
"e dove dormo?"
"dove capita...ci vediamo domani mattina e mi raccom,ando:puntuale."

i camerati di rieti presenti anche loro nell'albergo impietositisi  l'hanno poi accolto nella loro stanza.
maledetto buonismo strisciante.
-------------------------------------------------------



con pandoro in 23 giorni abbiamo bruciato 27.000 km.

è stata una campagna elettorale senza precedenti, almeno per quanto mi riguarda.
abbiamo dato tutti, tutto il possibile che c'era da dare.

dobbiamo aspettare e vedere il risultato, in base al quale articoleremo il nostro nuovo percorso e vedremo il da farsi.
certo è
che sono orgoglioso di tutti voi e di tutto quello che avete fatto
e di COME lo avete fatto.
avere amici e  camerati così ripaga da tutte le amarezze e i sacrifici di questo periodo massacrante.

ringrazio pure tutti quelli che mi hanno invitato in giro per l'Italia e che non ho potuto raggiungere per appuntamenti precedentemente presi...sarà per la prossima volta.

a chi mi chiede sondaggi o previsioni dico
"comunque vada sarà un successo"

In questo periodo ho riflettuto molto e credo che quanto prima
sarà necessaria una riunione nazionale di cp.
sono convinto che  avremo tutti un gran bel da fare, a prescindere dal riscontro elettorale.
quindi tenetevi pronti e mi raccomando come sempre
tutti carucci e tutti pettinati
che si va in guerra. Wink
----------------------------------------------------------


"a pandò ce la facciamo ad arrivare a pesaro in tempo?"
"certo che ce la facciamo..."

nello stereo della macchina suona la grande ELLA e mentre guardo il lungo mare mi addormento...

mi risveglio in mezzo alla neve a 2.000 metri d'altezza con i rammstein.
"a pandò ma ndo cazzo stamo?"
"me sà che ho sbajato strada..."

ecco signori chi è il signor pandoro.
un sabotatore.
altrochè...
-----------------------------------------



:D

sfoglia
marzo        maggio
 
 
Meteo Feltre - Servizio gratuito offerto da Meteo Webcam