Casapound Latina esce da Fiamma Tricolore | nerononpercaso | nero non per caso | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

 
nerononpercaso 
Hasta la vista antifascista....
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  HOME
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 
  cerca


 

Diario | Cronaca | Politica | Presenti! | Musica | Cazzi miei | Manifesti | Area Cazzeggio | Economia | Notizie varie | Maestri di Vita | Video | la mappa degli inceneritori | pillole ideologiche | Iniziative | Anniversari | Comunicati |
 
"Non cercate altrove, guardate al fascismo, imparate a conoscerlo e lo amerete, studiatelo e diventerà la vostra idea. Né per voi sarà mai una catena ma un vincolo d’amore verso una creazione più grande dell’umanità. Esso sarà per voi e per tutti l’alba di un nuovo giorno." Niccolò Giani "Presto tutte le fabbriche saranno socializzate e sarà esaminato anche il problema della terra e della casa perché tutti i lavoratori devono possedere la loro terra e la loro casa…" Nicola Bombacci
1visite.

26 maggio 2008

Casapound Latina esce da Fiamma Tricolore

"Era l'unica decisione giusta e coerente con la nostra linea di condotta e pensiero" cosi Enzo Savaresi commenta l'uscita di Casapound dalla Fiamma Tricolore. "Dopo aver negato la sezione alla nostra associazione era la cosa più giusta da fare. Non una ripicca nei confronti di Luca Romagnoli ma una presa di posizione dura in risposta alla negazione di un diritto. Non possiamo accettare di restare e combattere gomito a gomito con persone che non hanno riconosciuto il nostro operato e il nostro impegno per dare prestigio e dinamicità ad un movimento come la Fiamma che prima della nostra entrata era morto. Anche l'espulsione del tutto illegittima di Gianluca Iannone ha accentuato e fatto traboccare il vaso già pieno delle ingiustizie perpetrate dalla classe dirigente del partito". Parole dure che si riferiscono anche all'espulsione di Iannone da parte di Romagnoli, dopo che il responsabile di Casapound Roma e leader delle OSA aveva occupato con centinaia di militanti la sede nazionale del partito in solidarietà proprio ai ragazzi di Casapound Latina per la sconcertante respinta alla loro richiesta di avere una sezione dentro lo stabile di viale XVIII dicembre.
"la nostra uscita è quindi fortemente dovuta agli errori della classe dirigente che si è dimostrata immobile e ingessata e non contenta di tutto ciò ha anche messo i bastoni tra le ruote a tutti quei ragazzi che si sono spesi fino ad oggi per il bene del partito, senza secondi fini come poltrone o incarichi ma solo per le battaglie in cui credono e che ora non sono decisamente più accostabili alla Fiamma Tricolore che ha dimostrato di condividere con gli altri partiti la politica dell'immobilismo e della staticità della struttura.
Ma tutto ciò non ferma i ragazzi dell'occupazione che hanno già annunciato la loro adesione ormai già tempo, ma ufficializzata solo in questi giorni con l'associazione Casapound Italia che riunirà i ragazzi della destra radicale vicini alle occupazioni in un unico grande movimento a livello italiano che "sarà apartitico- spiega Savaresi- ma che si riserva di accettare solidarietà ed appoggio da chiunque si dimostri vicino e solidale alle battaglie di Casapound Latina e a quelle di Casapound Italia"ha infine concluso Savaresi.


alle ore 18 conferenza stampa a Casapound Latina

sfoglia
aprile        giugno
 
 
Meteo Feltre - Servizio gratuito offerto da Meteo Webcam